Vivere di Rendita a 35 anni: Guida completa

0
2180

Ho promesso a me stesso che quando avrei compiuto 25 anni avrei iniziato a curare questo sito, sito in cui avrei iniziato a pubblicare 3 articoli a settimana, e in cui avrei spiegato passo passo la mia idea di smettere di lavorare e vivere di rendita a soli 35 anni.

Ho appena compiuto 25 anni, ed è giunto il momento di iniziare questo conto alla rovescia che spero mi porti a diventare rentier, e spero con questo blog di riuscire a dare spunti a chi legge, per avviare un percorso personalizzato verso la libertà finanziaria.

Chiunque mi conosca sa che parto avvantaggiato perché ho già all’incirca il 50% di ciò che mi occorre per poter andare in pensione giovane, e ho il grande vantaggio di essere un professionista delle scommesse, uno dei campi dove i potenziali profitti sono in assoluto tra i più alti del mondo.

Vivere-di-rendita

Innanzitutto per iniziare, ci tengo a precisare che ogni mese terrò la contabilità delle mie entrate e delle mie uscite, e l’obiettivo sarà quello di riuscire ogni mese a guadagnare una cifra che è esattamente ciò che devo guadagnare mensilmente per 10 anni, per potermi permettere di ritirarmi.

Preciso anche, che non parlerò di cifre precise, innanzitutto per tutelare la mia privacy, ma chiunque mi conosca, sa che con la mia azienda ho guadagnato più di 200.000,00€ netti in 2 anni, e altrettanti li ho guadagnati da scommettitore professionista. Quindi parleremo di percentuali.

Vivere di Rendita a 35 anni è possibile? Quali sono i requisiti necessari?

Per poter andare in pensione a soli 35 anni bisogna riuscire ad avere un capitale da investire, che ci permetta di fare i rentier e vivere di rendita, che deve coprire tutte le nostre spese.

Per riuscire a fare questo, dobbiamo fare in modo di aumentare il più possibile le nostre fonti di reddito, possibilmente con entrate passive, avere un lavoro che ci permette di mettere denaro da parte(possiamo anche fare un doppio lavoro, ci sono gli appassionati di Fitness che seguono corsi per ottenere qualifiche con le quali arrotondare lo stipendio principale), e risparmiare il più possibile questo denaro. Il denaro risparmiato andrà investito in investimenti sicuri, o relativamente tali.

Quindi, ricapitolando per poter andare in pensione a 35 anni dobbiamo avere un capitale molto importante, che deve essere pari almeno a 33 volte la nostra spesa annuale.

Questo significa che se vogliamo vivere in maniera frugale, non abbiamo famiglia, e abbiamo casa di proprietà, volendo fare il classico esempio dei 1.000 euro al mese avremmo bisogno di:

(Spesa mensile * 12) * 33 = 396.000,00€

Il 3% è un rendimento realistico che si può ottenere dai mercati finanziari(e non) che deve ritenersi netto.

Volendo simulare il patrimonio netto di un ragazzo che oggi ha 20 anni, e che vuole andare in pensione a 35 anni, possiamo fare:

Stipendio di euro 1.200,00€ di cui l’80% viene messo da parte perché il ragazzo del nostro esempio vive ancora con i genitori.

Si tratta di 960,00€ che ogni mese viene messo da parte.

Vivere di rendita con gli investimenti finanziari

In 15 anni una cifra del genere tra investimenti(al 3% netto, che è una media raggiungibile) e capitale accumulato ci permetterà di avere all’incirca 200.000,00€. Il calcolo, però è fatto tenendo conto che il ragazzo resterà con i genitori fino a 35 anni, e che le sue spese non aumenteranno.

Ma tenendo conto che potrà trovare un secondo lavoro, e che per raggiungere l’obiettivo di smettere di lavorare vivrà in maniera frugale in un monolocale o un bilocale, sfruttando anche il geoarbitraggio nel caso in cui lavori da remoto, ipotizziamo che riesca comunque a mettere via quella cifra ogni mese.

L’algoritmo sulle scommesse che sta permettendo a molti di ottenere rendimenti record

Come bisogna fare per vivere di rendita?

Ora che sappiamo che il nostro amico a 35 anni potrà contare su un patrimonio netto di 200.000,00€, il nostro amico dovrà impegnarsi a trovare fonti di reddito secondarie, che non dipendano dal suo tempo, quindi niente lavoro tradizionale.

Il nostro amico potrebbe per esempio decidere di investire in BetSystem, in quanto noi abbiamo servizi di alto livello che sulla carta dovrebbero rendere almeno il 3% mensile.

Ipotizzando che il nostro amico decida di investire 2.500,00€, non di più perché è consapevole che per quanta professionalità ci possa essere, gli investimenti speculativi sono rischiosi di natura, avrà un rendimento pari a 34.71!

Il suo capitale aumenterà del 3471%, e raggiungerà una cifra pari a 86.775,00€

Con tale capitale potrà operare per ottenere l’1% mensile, cosa fattibile nel Betting grazie anche a dei stratagemmi, e avrà quindi un’entrata mensile di 870,00€ esentasse, e un’altra entrata frutto degli investimenti fatti con i suoi risparmi, che gli consentono di guadagnare altri 250,00€.

Guadagnare con le scommesse sportive potrebbe sembrare una cosa folle, ed io potrei passare per un imbecille, ma sappiate che oltre alla possibilità di guadagnare mediante un’operatività di valore(basti pensare ai software che ho creato, e che metto a disposizione), c’è la possibilità di sfruttare gli errori dei bookmakers.

Ad Agosto con Gubbio-Fano sono riuscito a guadagnare oltre 5.000,00€ in 60 minuti. Semplicemente sapevo che il Fano giocava con i ragazzini, mentre i bookmakers l’hanno scoperto tardi.

Quindi, ecco come guadagnare 1.000€ al mese di rendita!

Incrementare gli utili per vivere di rendita

Questi che ho fatto sono solamente degli esempi molti semplici, ma ce ne sono moltissimi altri che potremmo fare.

Per esempio, per generare le entrate passive e creare una rendita vera e propria, il nostro amico ventenne(vale per qualsiasi età, il discorso è sempre lo stesso) potrebbe decidere di scrivere un libro su un argomento di cui ha tanta competenza e che soddisfi qualche bisogno che le persone hanno.

Io per esempio con il mio libro “Vivere di Betting” sono riuscito a generare entrate superiori ai 40.000,00€ in 2 mesi dalla pubblicazione.

Questo è stato possibile perché sono un’autorità del settore, e ho scritto delle cose che hanno cambiato la vita a chi le ha lette, per cui molti hanno consigliato il libro ad amici, ed io ho ottenuto ulteriori profitti.

Poiché volevo far aumentare ulteriormente il giro d’affari, ho anche permesso alle persone di promuovere i miei prodotti, e da ogni vendita guadagnare il 30%.

Vivere di rendita a 35 anni grazie alle scommesse

Personalmente io sono un professionista delle scommesse, ed è grazie a questo settore che sono riuscito a mettere da parte circa il 50% del capitale che mi occorre per diventare rentier, si tratta di un settore estremamente particolare, perché quasi nessuno si adopera in maniera professionale per risultare vincente.

Il livello è decisamente mediocre, prima dal punto di vista intellettuale, e solo dopo tecnico.

Questo è un settore dove generalmente le persone perdono, e anche male. Io posso aiutarti ad utilizzare le scommesse come asset nel tuo portafogli per incrementare il tuo patrimonio netto e puntare a diventare un rentier, e di conseguenza vivere di rendita.

Un buon inizio, nel caso in cui fossi interessato alla tematica e volessi approfondire è prendere il mio corso che è in formato libro.

Questo sarà solo uno dei tanti libri che andrò a fare, ma è necessario leggere questo per comprendere quanto sia affascinante questo mondo, e anche per iniziare a vincere e vedere tutte le sue potenzialità.

Vivere di Rendita a 35 anni: Pianificazione finanziaria

Per riuscire in un obiettivo così importante, ti consiglio di leggere attentamente quest’articolo, che verrà aggiornato mensilmente finché non raggiungerò la libertà finanziaria.

Questo perché vedere l’esecuzione di una terza persona ti permetterà di studiare il tuo percorso personalizzato in maniera più semplice, dal nulla mi rendo conto che la pianificazione dello smettere di lavorare e vivere di rendita sia molto complessa.

Per cui spero di dare qualche spunto importante, e cercherò sempre di inserire delle risorse che a me sono tornate utili in questo percorso.

Ti consiglio di leggere un libro che ti permetterà di acquisire il Mindset giusto per poter vivere di rendita:

Tra poco arriviamo alla parte in cui inizierai a vedere tutto il modo in cui io gestisco le mie finanze, e mi adopero per aumentare le mie entrate.

Per vivere di rendita si parte dal risparmio

Se ambisci al diventare un rentier, e di conseguenza vivere di rendita, o anche solo smettere di lavorare e condurre una vita più serena, devi partire dall’accumulo di un grande capitale.

Per accumulare un grande capitale bisogna abbattere le spese, in merito a quest’argomento, legato al risparmiare, ho letto un libro davvero molto interessante scritto da Francesco Narmenni che puoi trovare facilmente su Amazon cliccando sull’immagine sottostante.

Vivere di rendita e andare in pensione giovani: Non ci si annoia?

Quando ho provato a parlare ad amici e parenti della mia idea di andare in pensione prima dei 40 anni, le loro principali obiezioni sono sempre state: Non ce la farai con i soldi perché avendo tanto denaro sarai portato a spenderlo e ti ritroverai senza molto presto; e andando in pensione a 35 anni ti annoierai a morte.

In realtà non è così, tutt’altro. La vita inizia dove finisce il lavoro, continuerò a fare qualche business per conto mio, e sicuramente continuerò a gestire siti internet e probabilmente a fare Betting, ma lo farò saltuariamente. Vivrò una vita minimale, semplice, col giusto per stare sereni.

Che bella l’idea di riprendere a studiare la pesca(mia grande passione da adolescente), andare a pesca in giro per l’Istria dove continuerò a vivere, guadagnarsi il cibo che la natura ci offre.

Possiamo creare un piccolo blog sulla pesca dal quale guadagnare qualche euro nei periodi in cui non si può uscire di casa perché fa un caldo terribile o si gela dal freddo.

Generando un’ulteriore entrata passiva, visto che poi il blog funzionerà da solo.

Annoiarsi in pensione è possibile solo se sei un settantenne distrutto da 40 anni di lavoro.

Non capisco come molti possano sostenere certe cose, credo che le menti delle persone siano più disturbate di quanto credessi.

vivere-di-rendita-croazia
Pula, la città dove vivo. Credi sia possibile annoiarsi qui? In una città del genere dovrebbe essere un reato lavorare, bisogna godersela.

Vivere di Rendita: Dove investire per ritirarsi dal lavoro?

Il mio consiglio in merito al dove investire per vivere di rendita consiste nel farsi una discreta cultura finanziaria, in maniera tale da avere l’opportunità di investire consapevolmente per fare il 3%.

Per riuscire a raggiungere questo traguardo del vivere di rendita, bisogna fare passo passo, senza farsi venire il mal di testa. Per cui, mi sento di consigliare di affiancare all’attività di risparmio e di costruzione di ricchezza, ad un’attività leggera di crescita personale in merito alla cultura finanziaria.

Ci possono essere tanti metodi per investire, dagli ETF alle obbligazioni, passando per l’azionario che da dividendi(preferito dai Rentier) a tantissimo altro.

Oltre al Betting, che ribadisco essere uno strumento straordinario, ma essendo speculativo bisogna investirci solo una parte piccola del proprio patrimonio, consiglio di studiare molto le basi della finanza, e per fare questo c’è un ottimo libro del mio amico Davide Marciano.

Ritirarsi dal lavoro a meno di 40 anni? La mia storia

Ho iniziato a lavorare da giovanissimo per conto mio, non avevo nemmeno 16 anni quando ho iniziato a guadagnare con le scommesse sportive, e con piccoli progetti online.

Adesso mi ritrovo circa alla metà del mio percorso per diventare un rentier, nel caso in cui dovessi riuscire a raggiungere il mio obiettivo non smetterò del tutto di lavorare ma semplicemente mi dedicherò alle mie passioni senza più le logiche d’impresa che adesso mi tengono imprigionato.

Lavorerò come e quando vorrò, e senza mai farsi prendere dalla frenesia.

Tecnicamente io posseggo già più del 50% del capitale di cui necessito per poter vivere di rendita, ma di questo capitale il 10,25% è costituito da crediti che devo ancora riscuotere per i quali non c’è rischio di insolvenza da parte del debitore, e 10,25% di prestiti dai quali devo rientrare.

Per ora, tecnicamente posseggo all’incirca il 53,00% di ciò che mi occorre per ritirarmi e andare in pensione. Ma preferisco arrotondare a 50,00% in questo percorso che condividerò con voi sullo smettere di lavorare e vivere di rendita a meno di 40 anni, più precisamente 35 anni.

Andare in pensione e vivere di rendita a 35 anni: Gli Asset per riuscirci

Per riuscire ad andare in pensione a 35 anni, e vivere di rendita bisogna disporre di capitali importanti, come già detto.

Essendo un professionista delle scommesse sportive in grado di ottenere performance strabilianti, ho un enorme vantaggio per il raggiungimento di quest’obiettivo. E metto a disposizione di tutti le mie competenze mediante i miei prodotti di consulenza.

Ma non mi limito al mondo delle scommesse e della consulenza, mi occupo di vari settori dove cerco di costruirmi delle piccole entrate che facciano da Asset per incrementare il patrimonio, in maniera tale da riuscire a farcela con maggiore serenità e tranquillità indipendentemente da qualsiasi cosa possa accadere al di fuori di problemi di salute, per i quali non si può nulla.

Così ho finalmente deciso di ripartire con Zeus Network, si tratta di un network di portali editoriali gestiti interamente da me con cui cerco di costruire delle entrate extra, al momento Zeus ha al suo interno i seguenti portali, non ci sono i domini per motivi di privacy:

Posso sfruttare le mie competenze digitali per creare una rendita con ogni portale web, ho già tantissime idee, e l’unica cosa che mi manca sono persone stabiliti che si mettano a produrre i contenuti, purtroppo i copywriter a cui mi sono affidati sono poco professionali, e non consegnano mai il lavoro. Ho scoperto, parlando con colleghi, che anche loro hanno lo stesso problema.

Gli Asset alternativi ti renderanno libero finanziariamente

Il mio obiettivo per ciò che concerne Zeus Network è quello di creare infoprodotti vari basati sulle mie competenze. Obiettivo finale è generare tra pubblicità tradizionale, infoprodotti e vendita di servizi, delle piccole entrate per ogni progetto.

Oltre ai portali editoriali, dispongo attualmente di un piccolo fondo sul Betting in cui diversi amici e parenti hanno messo soldini che gestisco io, con cui prendo il 50% di tutti gli utili settimanali, e questo fondo ha attualmente 10.000,00€ di fondo cassa.

Le mie risorse personali invece sono ben superiori, e naturalmente percepisco il 100% dei profitti.

Oltre al Betting operativo, ho tantissimi altri Asset nel mondo delle scommesse, difatti mediante l’ingegno che mi ha permesso di combinare varie situazioni, riesco ad avere delle entrate extra abbastanza interessanti.

Tolto il Betting operativo e ciò che vi è collegato, ho anche BetSystem che è un’azienda che grazie ai suoi software, al mio libro e ad altri prodotti mi permette di guadagnare bene.

Le competenze digitali per vivere di rendita accelerano il processo

Tutt’oggi riesco ancora a guadagnare da un business che misi in piedi in maniera automatica 4 anni fa. E che mi rende ad oggi 150,00€ al mese. Nulla di impressionante, anzi, ma sono soldi che entrano senza fare più nulla.

Adesso l’obiettivo è quello di diminuire le mie spese, eliminando tante sciocchezze, ottimizzare il Betting riprendendo ad operare a pieno regime; e iniziare a scrivere il secondo libro, oltre al lancio ufficiale di nuovi portali che riguarderanno il network di Zeus.

Probabilmente avvierò anche tantissimi altri business in vari campi, che poi andrò ad automatizzare generando passive income. Questo per velocizzare il percorso che mi porterà a vivere di rendita.

Aggiornerò questo post sul vivere di rendita a 35 anni ogni mese con le mie considerazioni e gli sviluppi del mio percorso. Inserirò anche l’introduzione dei nuovi business, delle nuove opportunità e delle nuove idee che mi verranno sul Betting e non solo.

Tra l’altro proprio mentre scrivevo, mi sono ricordato di un vecchio portare fermo che potrebbe generare almeno 100,00€ al mese. Tenendo conto che vi è collegata una pagina da 30.000 like su Facebook.

Il segreto per vivere di rendita è generare tantissime piccole entrate automatiche, automatizzando i business, e cercare di scalarli.

LEAVE A REPLY